Benvenuti a Chianni

“Lungo la strada tortuosa arrivi
Al punto chiamato Madonnina
E subito a te la nave appare.
E’ Castrum Clani, chiamato dagli antichi.
Sali a bordo, volgi lo sguardo
Là dove sorge il sole
Mare di verde e di colori
Dinanzi gli occhi tuoi
al fiorir di primavera.
Di giugno, quando il vento muove la collina
scintilla l’oro, seguito più vicino
da luccicar d’argento tra gli olivi”


SILMA

Chianni è un piccolo borgo dell’Alta Valdera, situato nelle Colline Pisane.

Di origini medievali (ma sono state rilevate tombe etrusche), è rimasto pressochè inalterato nei secoli.

Vive un eterno dualismo tra natura selvaggia e incontaminata (nel suo lato montuoso la macchia mediterranea regna sovrana) e terreno lavorato dall’uomo, in appezzamenti adibiti ad oliveti, vigneti – spesso strappati faticosamente alla macchia – e colline di grano.

Al centro, il castello, sigillo storico della fusione di queste realtà. Il campanile domina gli oliveti circostanti, le abitazioni, i boschi, con autorevole benevolenza e, negli anni, la sua silhouette inconfondibile è stata fotografata e ammirata da turisti di tutto il mondo, diventando uno dei simboli di questa parte della toscana.

La forza di Chianni sta nella sua ospitalità.

Che tu scelga di soggiornare presso un agriturismo in campagna, in una villa nel bosco, o in una casa storica del centro, per qualche giorno, o per intere stagioni, ti sentirai parte di questa comunità.

Prenderai il caffè al bar del paese, e probabilmente, prenderai parte ad una delle nostre interminabili partite a carte. Troverai signore pronte a rivelarti le loro ricette di famiglia. Probabilmente, se avrai abbastanza tempo, prenderai parte alle nostre raccolte di olive e alle vendemmie. Purtroppo non sarà facile trovare un chiannerino che ti porti a cercar funghi, ognuno costudisce gelosamente i suoi  posti preferiti!

Se vieni in estate, sarà dolce la pennichella all’ombra di un albero, cullati dal frinire delle cicale. Se arriverai in autunno, i profumi del bosco e i suoi doni gastronomici ti incanteranno.

E siamo certi che quando tornerai a casa non sarai più lo stesso. Chi passa da qui diventa “Chiannerino”.